Pearà:
La pearà, termine veneto che significa "pepata", è una salsa realizzata con pane raffermo grattugiato, midollo di bue, brodo di carne e abbondante pepe. Alcune ricette riportano l'uso di burro, olio di oliva e del Parmigiano reggiano o del Grana padano come ulteriore ingrediente da mescolare alla pearà a fine cottura.
Nella ricetta originale il formaggio e il burro non sono contemplati, così come riportato dallo scrittore veronese Dino Coltro nel volume "La cucina tradizionale Veneta".
Per una realizzazione perfetta è fondamentale una lenta e lunga cottura (che può durare anche ore). Questa salsa è tradizionalmente accompagnata al bollito misto, detto anche lesso. La diffusione di questa salsa, tipico accompagnamento del lesso delle domeniche o del Natale, è limitata al Veneto, quasi esclusivamente nella provincia di Verona. Non è da confondere con la peverada, salsa a base di fegatini di pollo, da cui differisce molto.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
English version:
Pearà (Venetian term, literally "peppered") is a traditional Veronese sauce made with bread crumbs, beef and hen stock, beef marrow and black pepper.[1] It is served exclusively together with bollito misto, making Lesso e pearà (lesso is Venetian for bollito), a typical dish unique to Verona and its surroundings. 
Preparation of pearà is closely linked to that of lesso, from whose stock it's made and whose meats it accompanies. Stock is made by simmering beef, hen and herbs (carrot, onion and celery); the complete recipe also includes calf's head and oxtail.