Il ponte fu costruito proprio nel punto in cui l’Adige offriva un naturale attraversamento e si suppone che in origine fosse in legno. Fu poi costruito in arcate di pietra bianca e rosa. Ancor oggi le due arcate romane sono visibili a sinistra Adige insieme ai resti di mura di contenimento del fiume. 
Il ponte crollò più volte e nel corso dei secoli venne modificato in base agli stili del tempo: la parte a destra Adige rimanda al medioevo, alla signoria scaligera, con aggiunte di Alberto della Scala il quale, nel 1298 vi costruì delle torrette difensive, di cui una è rimasta in piedi ed è stata recentemente restaurata. Le due arcate centrali sono state rimaneggiate nel 1520, durante l’epoca veneziana. 
Affascina l’alternarsi di mattoni rossi e pietre bianche, che colpiscono per la peculiare bicromia che ne risulta. Ed è proprio questa commistione di epoche e stili diversi, che rende Ponte Pietra il più affascinante ponte di Verona, assieme al Ponte di Castelvecchio e Ponte Scaligero.

Indirizzo: vicino a Via Madonna del Terraglio, 37121 Verona.

 

 

The bridge was built over a natural ford in the river, originally in wood, and later in white and pink stone. The original roman arches can still be seen from the left bank of the Adige, as can the remnants of the Roman wall which contained the river.  

The bridge collapsed several times over the ages and was rebuilt in the style of the times: the section on the Adige’s right bank dates back to the Middle Ages, with certain features added on by Alberto della Scala in 1298 (several towers, only one of them still standing and recently restored). The two main arches were renovated in 1520 during Venetian Domination.
The alternating bands of the red brick and white stone make the bridge a memorable sight, and it is the union of various architectural styles reflecting the various historical periods that makes the bridge so fascinating, together with the Castelvecchio Bridge and Scaligero Bridge.

 

Address: near to Via Madonna del Terraglio, 37121 Verona.